Teatrino e libertà – Coccinelle 38

Pubblicato sabato 16 Maggio 2015

Un po’ provati per il caldo improvviso, Elisa e Matteo portano a casa una puntata piena di notizie belle, segnalazioni che meritano e “utilissimi” consigli per combattere l’afa. Poi si danno un tono con un’intervista a Paolo Zaffaina del Teatrino Zero.

Liberia libera dall’ebola
Il 9 Maggio la Liberia è stata dichiarata libera dall’Ebola sia dal governo sia dall’Organizzazione mondiale per la sanità (Oms), visto che da 42 giorni non si registrano nuovi casi del virus. Stando alle cifre dell’Oms, in totale sono 11.005 le persone morte di Ebola nei tre Paesi dell’Africa occidentale colpiti da quando l’epidemia è cominciata a dicembre 2013 e oltre 4.700 di questi in Liberia. «Il lavoro non è ancora finito», ha detto la presidente liberiana Ellen Johnson Sirleaf, recandosi in visita nelle unità per la cura dell’Ebola nella capitale Monrovia.

Le musiche dei videogiochi, riarrangiate
Norihiko Hibino (veterano delle musiche di tanti videogiochi, per dirne uno: Metal Gear Solid) e il pianista Ayaki hanno riarrangiato le musiche di diversi videogiochi in chiave jazz. Fanno addormentare, il che è molto piacevole. Si ringrazia il nostro avvocato per averci girato la notizia.

Netflix arriva in Italia
Nata nel 1997 come servizio di noleggio di DVD e videogiochi via Internet, a partire dal 2008 Netflix offre un servizio di streaming on demand, accessibile tramite un apposito abbonamento, che vanta uno sterminato archivio di film e serie tv prodotte ad hoc come House Of Cards, Orange Is the New Black e Daredevil. Dopo diversi annunci e smentite pare che sia ormai ufficiale lo sbarco del colosso dell’intrattenimento online anche in Italia, dove dovrebbe arrivare in tempo per la stagione natalizia con un’offerta che partirà da 7,99 euro al mese.

Daniel Cuello a Salone del Libro di Torino
L’illustratore Daniel Cuello è stato nostro ospite in una delle prime puntate del podcast e, da lo vedrà impegnato in una sessione di disegno live.

Teatrino Zero
Il nostro ospite Paolo Zaffaina ci racconta che cos’è Teatrino Zero e come si fa a formare giovani attori che vincono un premio dopo l’altro.

Film a pois della settimana
Song of the sea (2014) di Tomm Moore, illustratore, fumettista e regista irlandese. Il film, una coproduzione irlandese/danese/belga, si è guadagnato la nomination agli Oscar 2014 come miglior film di animazione, così come – ai tempi – anche l’esordio stesso del regista: Secret of Kells (2009). Entrambi i film non hanno mai trovato un distributore italiano illuminato purtroppo, ed è un gran peccato. Realizzato con uno stile grafico sorprendente, stupende animazioni 2D su sfondi che sembrano quadri, la storia dei fratellini Ben e Saoirse s’ispira all’antica tradizione folcloristica irlandese-scozzese delle selkie, creature che possono trasformarsi da foche a donne nelle notti di luna piena.

Argomenti

ayaki Daniel Cuello danilo deninotti ebola fabio deotto giorgio fontana metal gear solid netflix Norihiko Hibino orange is the new black paolo zaffaina salone del libro song of the sea Torino

Querty
Aggiornato il 16 Maggio 2015