Se lo sogni, lo puoi fare – Coccinelle 35

Pubblicato venerdì 24 Aprile 2015

In questa puntata Elisa e Matteo intervistano Barbara Di Micco dell’associazione Kinodromo, snocciolano belle notizie a gogo e poi chiamano per un paio di volte un ospite misterioso di nome Wind, il cliente non è al momento raggiungibile.

Kinodromo
La nostra ospite Barbara Di Micco ci racconta cos’è e come è nata l’associazione Kinodromo, che a Bologna è riuscita a riportare in sala il pubblico in un modo nuovo e con tanta passione.

Buon compleanno, Milena Vukotic!
Non potevamo non fare gli auguri a un vero e proprio mito che oggi compie 80 anni (ma chi lo direbbe!)

Caro George Lucas
Colin Gilpatric è un bambino di sette anni che di recente ha inviato una lettera a George Lucas, il regista famoso soprattutto per la saga di *Star Wars*, chiedendogli se sia possibile una modifica alla regola che formalmente impedisce di sposarsi ai Jedi, l’organizzazione monastica che in Guerre Stellari ha il compito di difendere pace e giustizia nella Repubblica Galattica.
LucasFilm, la casa di produzione cinematografica di George Lucas, ha risposto a Colin con una bella lettera che ha qualcosa da dire pure a noi.

I nuovi strumenti di Twitter contro gli abusi
Twitter ha iniziato a testare una nuova serie di strumenti per ridurre i casi di abusi e di molestie verbali sul suo social network, un problema che riguarda molti iscritti e che spesso è stato all’origine di ondate ingiustificate e sistematiche d’odio come nel caso del Gamergate.

Chi ha vinto la Maratona di Boston 2015
Lunedì si è tenuta la maratona di Boston, a tagliare il traguardo per primo è stato l’etiope Lelisa Desisa ma, quest’anno, ci sono state almeno altre 2 persone che hanno vinto la storica corsa.
La prima è Rebekah Gregory, una giovane texana che nel 2013 è rimasta ferita nell’attentato che ha sconvolto la città, provocando 264 feriti e 3 morti. Dopo numerose operazioni, la donna ha deciso di farsi amputare la gamba sinistra al ginocchio e ha ripreso ad allenarsi per affrontare di nuovo la maratona. Rebekah non ha corso tutti i 42 km, ma è partita dai 37 tagliando il traguardo insieme al suo personal trainer.
Il secondo è il venezuelano Maickel Melamed che – in 20 ore – ha chiuso per ultimo la corsa. 39 anni, Maickel è affetto da distrofia muscolare e la sua corsa è stata un lento ma inarrestabile camminare, seguito da centinaia di supporter che lo hanno accompagnato tifando e cantando per lui fino al traguardo, tagliato alle 5 del mattino.
“Per i Venezuelani lui è un simbolo di speranza,” ha detto un amico del maratoneta. “Ci ha sempre dato questo messaggio: se lo sogni, lo puoi fare”.

Film a pois
Non c’è due senza quattro (1984) di E.B. Clucher (Enzo Barboni), con Bud Spencer e Terence Hill. Uno dei film più celebri e amati interpretata dalla strana coppia del cinema italiano, un cult da rispolverare in tutte le stagioni.

Argomenti

barbara di micco boston bud spencer gamergate george lucas kinodromo maickel melamed milena vukotic non c'è due senza quattro rebekah gregory star wars terence hill twitter

Querty
Aggiornato il 24 Aprile 2015