Mune, Non sposate le mie figlie, Jupiter Ascending, Birdman – Ricciotto 96

Pubblicato mercoledì 11 Febbraio 2015

Tanta carne al fuoco, ma si salvano due pellicole su quattro.
I promossi sono Mune – Il guardiano della luna (delizioso film d’animazione che ad Aldo ha fatto ricordare certe cose di Miyazaki) e Birdman: Matteo e Aldo l’hanno visto insieme ad amiche e amici, è piaciuto a tutti quanti ed è un film che nonostante qualche ombra riesce nell’impresa di raccontare in modo fruibile una storia e un’idea del cinema tutt’altro che semplici (tipo: non c’è più un modo di raccontare la verità delle cose).

Il primo dei film bocciati è Jupiter – Il destino dell’universo, una space opera tanto ambiziosa visivamente quanto raffazzonata dal punto di vista narrativo: c’era davvero bisogno di tutto ‘sto casino cosmico per raccontare la storia di una ragazza del popolo che si scopre principessa ma resta una ragazza del popolo? Secondo Aldo no.
Il secondo bocciato è la commedia francese Non sposate le mie figlie, storiella esile esile che finisce a tarallucci e vino: vorrebbe essere una satira di costume ma non ci si avvicina neanche lontanamente.

Oh, qualche curiosità su *Birdman* la potete trovare su questa pagina del Post.

Argomenti

birdman jupiter ascending matrix michael keaton mune non sposate le mie figlie

Querty
Aggiornato il 11 Febbraio 2015