Il mago, Regression – Ricciotto 132

Pubblicato mercoledì 9 Dicembre 2015

Si avvicina Natale, è tempo di horror demoniaco: il centro gravitazionale di questa puntata è il film Regression di Alejandro Amenábar (quello di Mare dentro, Apri gli occhi e The Others). Spoiler: è un brutto film, però spalanca la porta a qualche ragionamento estemporaneo.

Poi due cose sul documentario Il mago, dedicato all’avventura cinematografica di Orson Welles. Secondo spoiler: è brutto e non spalanca porte ad alcunché.

Carrie Fisher vince tutto
Hai presente l’idea di eliminare l’action figure della principessa Leia schiava di Jabba, quella che si vorrebbe eliminare perché offensiva? Ecco, Carrie Fisher, cioè la principessa Leia, ha un paio di cose da dire a riguardo. E sono un concentrato di intelligenza.

In the Heart of the Sea
È uscito l’adattamento cinematografico del libro che racconta i fatti veri che hanno ispirato il romanzo Moby Dick (scatole cinesi come non ci fosse un domani): anche in questo caso siamo di fronte a nulla di rilevante, e Darth Von Trier spiega molto bene perché sulle colonne dei 400calci.

Raimo intervista Gilliam
In occasione dell’uscita italiana dell’autobiografia di Terry Gilliam, Christian Raimo l’ha intervistato per Internazionale. Ne è nato uno scambio interessante.

24: costi quel che costi
Ecco l’articolo di cui parla Aldo, quello in cui si analizzano gli effetti del serial 24 sulla realtà.

CSI Effect
Se vi interessa, ecco il pdf del saggio di Jeffrey Heinrick in cui si analizza l’impatto del serial CSI sulle giurie statunitensi.

Mork e Mindy, un piccolo miracolo
La storia di com’è stato fatto Mork & Mindy, la serie che lanciò Robin Williams nell’empireo del cinema americano.

Argomenti

24 alejandro amenabar christian raimo csi il mago internazionale orson welles regression terry gilliam

Querty
Aggiornato il 9 Dicembre 2015