Il Grillo docet – Tourette s02e13

Pubblicato giovedì 28 Febbraio 2013

Un fugace omaggio tardivo al dottor Hunter S. Thompson, con la parafrasi di una lettera che il Gonzo scrisse al Vancouver Sun, una chiesa trasformata in una casa super moderna e super minimal da uno studio di architettura olandese, poi i neonazisti nei magazzini di Amazon, prima su Repubblica.it poi su Il Mulino, di nuovo libri digitali, ma questa volta la polemica è interna tra e-ink e tablet, il sistema sviluppato da Geln Fleischmann, editor di The Magazine, che permette di confrontare il costo dei libri online tramite l’ISBN e, infine per l’angolo del maniaco, Alexandre Bouchard-Coté, professore canadese che ha sviluppato un algoritmo che permetterebbe di rintracciare il suono delle lingue morte. Tutto questo fa ammattire Giulio e Matteo a Tourette, tutto questo viene contestato da Beppe Grillo.

Argomenti

algoritmo amazon beppe grillo giulio d’antona gonzo hunter s. thompson il mulino marco arment neonazisti Podcast repubblica tourette trasmissione vancouver su zecc architectures
Un podcast di

Querty
Aggiornato il 28 Febbraio 2013