I sopravvissuti di Lucca – Tizzoni d’inferno 69

Pubblicato giovedì 15 Nov 2018

Come ogni anno, Lucca viene e va, e lascia dietro di sé una scia di fumettisti distrutti, stremati, ammalati. Al Secco, a Milano, in questa puntata un febbricitante Tito Faraci e una sanissima Lavinia Michela Caradonna parlano con Lucio Staiano delle novità Shockdom (soprattutto YEP), con Albo di Starker (il fumetto per YEP sceneggiato da Tito), telefonano a Leo Ortolani per parlare con lui di Cinzia, accennano le novità Bonelli da Sergio Gerasi, si fanno raccontare la striscia a fumetti più lunga della storia da Claudio “Record Man” Sciarrone, scoprono le meraviglie dell’illustrazione per ragazzi assieme ad Andrea Musso e decretano che i “peschini” non vadano più bevuti assieme a Paolo Castaldi. Tutta ‘sta gente è stata a Lucca, ci pensate?

Infine Lavinia ripristina il controllo parlando di tre fumetti belli: I miei anni ’80 a Taiwan, Le spaventose avventure di Kitaro, Boschi mai visti.

La foto è di Ugo Galassi.

Argomenti

Querty
Aggiornato il 15 Nov 2018