I più Charlie Brown di tutti! – Coccinelle 21

Pubblicato giovedì 11 Dicembre 2014

Si va in onda di venerdì, con 20 minuti di ritardo, i tecnici del suono sono scatenati e tutto sembra remare contro. Elisa e Matteo sembrano proprio due Charlie Brown. Tuttavia, ripieni di spirito natalizio come due tacchini, riescono a portare a casa una puntata molto coccinellosa. Dove vi ricordano, casomai ve lo foste scordato, che il Natale sta arrivando.

Il conduttore tv che indossa per un anno lo stesso abito
Potremmo rubricarlo nella categoria “picchiatelli”, se non fosse che l’ha fatto per dimostrare il doppio standard che è riservato alle donne: «Io vengo giudicato per le mie interviste, per il mio senso dell’umorismo, per come faccio il mio lavoro, mentre le donne sono spesso giudicate prima per quello che indossano o per come portano i capelli».

Oh capitano, mio capitano!
Ogni anno accademico, e per tutta la sua carriera, il professore Bruce Farrer (canadese, eh!) ha commissionato ai suoi studenti una lunga lettera da scrivere a se stessi, immaginandosi 20 anni più adulti. I ragazzi si sono sempre impegnati nel difficile compito, ma molti di loro – con il tempo – avevano dimenticato queste lunghe lettere. A rispolverare sogni, speranze, paure e desideri dei giovani ragazzi ci ha pensato proprio il professor Ferrer che, trascorsi esattamente vent’anni dallo svolgimento del componimento, ha rintracciato uno per uno i propri studenti per recapitare loro quella stessa lettera che si erano scritti tanto tempo prima.

Il bambino con la mano di Lego
Aidan è nato con il braccio sinistro lungo solo fin sotto il gomito, e quasi fino all’età di 9 anni ha indossato una protesi, che però non gli permetteva di fare movimenti complessi. Per questo motivo Aidan aveva deciso di non indossare più la protesi, almeno fino a luglio scorso, quando ha partecipato al “Superhero Cyborg Camp”, un laboratorio dove ha imparato i rudimenti della progettazione e della prototipizzazione insieme a KIDmob, un’organizzazione no-profit di San Francisco. Dopo il camp, utilizzando vecchi giocattoli e pezzi donati da un negozio di ferramenta, ha plasmato insieme ad alcuni esperti un prototipo di protesi composta da un’asta metallica su cui poter avvitare diverse parti, compresa una versione a grandezza naturale delle mani dei personaggi della Lego. Ora la protesi progettata da Aidan sarà disponibile online per chiunque abbia una stampante 3D e la possibilità di costruirla a partire dal disegno.

La hit del Natale 2014
Kristen Bell, già meravigliosa doppiatrice di Anna in Frozen (AmazoniTunes), e gli Straight No Chaser, un gruppo a cappella, hanno inciso la hit definitiva di questo Natale: Text me Marry Christmas. Impariamola insieme!

I migliori Vine del 2014
Il magazine online Mashable ha compilato una lista dei 25 migliori Vine (brevissimi filmati che si possono condividere sui social) pubblicati nel 2014. Date un occhio: ce ne sono di fantastici.

Quando il crowdfunding incontra la parte bella di Google
Google sta sperimentando un nuovo progetto chiamato Google Contributor. Attivo, per adesso, solo negli Stati Uniti e per un numero limitato di siti, il servizio permette ai lettori di un certo sito di versare qualche dollaro ogni mese a quel sito e non vedere più le pubblicità di Google su quelle pagine.

Il primo trailer dei Peanuts
Anche i Peanuts, i protagonisti della striscia a fumetti più famosa della storia, creata dal disegnatore Charles Schulz nel 1950, avranno il loro film. Uscirà nelle sale americane il 6 novembre 2015 e sarà realizzato in animazione 3D.
Il film, che nasce dal desiderio di celebrare i 65 anni dell’amatissimo fumetto, sarà diretto da Steve Martino, regista dell’Era Glaciale 4 (AmazoniTunes) e verrà sceneggiato da Craig e Bryan Schulz. Se, nel frattempo, volete ripassare i fondamentali, recuperate Il Natale di Charlie Brown (1965), un classico dei film natalizi che contiene una delle battute migliori di sempre dei Peanuts: «Charlie Brown, sei l’unica persona che conosca che riesce a prendere una magnifica festa come il Natale e trasformarla in un problema. Forse Lucy ha ragione: di tutti i Charlie Brown del mondo, tu sei il più Charlie Brown di tutti!»

Film a pois di Natale
Ghostbusters 2 (1989), diretto da Ivan Reitman (AmazoniTunes). Gli Acchiappafantasmi tornano, cinque anni dopo, per domare un fiume di melma infernale e cercare di salvare il Natale ai poveri newyorkesi. Meno bello e scorretto del primo, rimane comunque un film da recuperare nei giorni di festa, tra una portata e l’altra.

Chicche dagli ascoltatori
Aldo ci segnala la nuova folle striscia di Leo Ortolani, papà di Ratman, che recensisce in anteprima tutti i film della Marvel da qui all’eternità. Risate, applausi e facepalm.

Elio ci fa scoprire una web serie americana che ci sta facendo ridere con le lacrimone: Sugar Boy. 6 episodi adrenalinici dove un ragazzino entusiasta racconta le avventure degli improbabili supereroi nati nella sua cameretta. Tra citazioni colte di action movie anni ’70 e parodie dei kolossal hollywoodiani, la web serie – nata dal canale digitale di comedy About Average – è spassosa e ben confezionata. Imperdibile l’episodio con protagonista la comica Ilana Glazer!

Argomenti

Bruce Farrer Charlie Brown ghostbusters Kristen Bell la trasmissione lego Peanuts Straight No Chaser Vine

Querty
Aggiornato il 11 Dicembre 2014