Chi è senza colpa, Una nuova amica – Ricciotto 102

Pubblicato mercoledì 25 Marzo 2015

Tragedia! Matteo ha la febbre e dunque siamo costretti a stare ognuno a casa sua, parlando via telefono.
Gli argomenti del giorno sono Chi è senza colpa e Una nuova amica.

Chi è senza colpa è l’interessante esordio in lingua inglese del regista belga Michaël R. Roskam, che può contare su un cast in grande spolvero (James Gandolfini, Tom Hardy e Noomi Rapace) e sulla prima sceneggiatura per il grande schermo dello scrittore Dennis Lehane, uno dei migliori talenti del thriller americano e autore dei romanzi che hanno ispirato Mystic River, Gone Baby Gone e Shutter Island. Tanta roba, insomma.

Una nuova amica è l’ultimo film di François Ozon, che con eleganza e delicatezza riesce a essere più militante dei registi militanti (Ferzan Ozpetek, stiamo parlando con te). Non è una pellicola perfetta, e secondo Aldo sbaglia chi la collega con Alfred Hitchcock, ma ha una sua ragione d’essere.

Siccome a un certo punto Aldo butta nel piatto il nome di Billy Wilder, Matteo interviene per consigliare tantissimo La fiamma del peccato, filmone del 1944 con sceneggiatura di Raymond Chandler (!).

Infine due link: quello alla recensione di Una nuova amica scritta da Jean-Marc Lalanne su Les Inrockuptibles e quello al podcast You Must Remember This della bravissima Karina Longworth (uno “storytelling podcast exploring the secret and/or forgotten histories of Hollywood’s first century”).

Argomenti

billy wilder chi è senza colpa dennis lehane drop françois ozon gone baby gone james gandolfini karina longworth la fiamma del peccato michale r. roskam mystic river noomi rapace raymond chandler shutter island tom hardy una nuova amica you must remember this

Querty
Aggiornato il 25 Marzo 2015