Amore su Tinder – Match and the City 5

Pubblicato lunedì 18 Febbraio 2019

Essendo febbraio il mese degli innamorati, mi sembrava una occasione perfetta per parlare d’amore.

Si può trovare l’amore su Tinder? Ed esistono dei pregiudizi sociali sulle coppie nate online?

Secondo i dati ISTAT 2009, il 3,5% delle unioni libere in Italia è nata online. Questa percentuale è confermata anche da una indagine IPSOS del 2015 commissionata dalla piattaforma per incontri Meetic: il 4% degli italiani ha affermato di essere stato in coppia con una persona conosciuta su Meetic.

Negli ultimi anni sono apparsi degli articoli stranieri che sottolineano che se prima del boom delle dating app si tendeva a creare relazioni con persone della propria cerchia ristretta, il dating online ha aumentato i matrimoni misti in USA.
Le dating app hanno favorito i rapporti misti non solo per etnia, ma anche per personalità e interessi: grazie alle dating app possiamo conoscere persone da tutto il mondo e anche molto diverse da noi.

Il Telegraph riporta una affermazione della psicologa Paula Hall: “Ogni relazione che nasce grazie a interessi e valori condivisi ha più possibilità di durare rispetto a quelle che si basano sulla semplice alchimia, che è la prima a svanire nel corso di un rapporto”. Per queste ragioni, secondo uno studio della Cornell University del 2017, le coppie nate online sono più durature del 25% rispetto a quelle che si conoscono offline. Contro il pregiudizio che i rapporti online siano sempre effimeri.

LINK UTILI

Articolo di Esquire sulle relazioni nate su Tinder.
Indagine Istat 2009 sulle unioni nate online.
Associazione “Asterisco” Milano.

CONTATTI

Blog
Pagina Facebook
Profilo Instagram
Gruppo chiuso FB (solo donne) dove puoi scambiare storie e sfoghi e puoi anche partecipare ogni mese al podcast

Se vuoi raccontarmi qualcosa, scrivimi!

Argomenti

Un podcast di

Querty
Aggiornato il 18 Febbraio 2019