12 anni schiavo & The Lego Movie (e ciao, Harold Ramis) – Ricciotto 57

Pubblicato giovedì 27 Febbraio 2014

Per la 57esima puntata di Ricciotto i nostri Aldo Fresia e Matteo Scandolin tornano in posti opposti, affidandosi completamente alla potenza di Skype e dei microfoni dei computer. La qualità non è il massimo, ma la puntata sì.

Iniziamo con un necrologio, che sta diventando la nostra specialità: è morto Harold Ramis, pietra miliare della commedia americana degli ultimi trent’anni e più. In Italia è certamente ricordato per il suo ruolo come Egon dei Ghostbusters, ma ha diretto film incredibili come Ricomincio da capo, di cui parlammo qui, e ciofeche immonde come Anno uno, che preferiamo dimenticare.

Un po’ di link per ricordare Harold Ramis:

La notizia del Chicago Tribune che ci ha lasciati tutti senza parole

How To Write Groundhog Day, scritto dallo sceneggiatore originale del film: un sacco di storie interessanti, e un piglio inedito sul film preferito di molti di noi.

An Oral History Of Ghostbusters, un resoconto del film dalla bocca dei protagonisti

Una lunga intervista del 2006 apparsa sul Believer, molto bella

Il profilo di Ramis pubblicato sul New Yorker nel 2004

L’intervista pubblicata da GQ cinque anni fa, che abbiamo linkato nel 2013

Ma oggi è la puntata di 12 anni schiavo, un film molto carino con un Fassbender e un Ejiofor in stato di grazia (il primo un po’ più di tutti, e questo sbilancia il film: ma è un bel problema da avere).

Ed è anche la puntata di The Lego Movie: un film davvero divertente che ad Aldo è piaciuto parecchio. Andateli a vedere, questi due film qui, che ne vale la pena.

Argomenti

12 anni schiavo chiwetel ejiofor ghostbusters groundhog day harold ramis lord business michael fassbender second city theatre the believer the lego movie

Querty
Aggiornato il 27 Febbraio 2014